Musica

Quando musica impegnata e arte di protesta s’incontrano Parte Tutto Quanto, il nuovo video di Tenko e Scriba

Cosa succede quando la musica rap impegnata pugliese s’incontra con l’arte di protesta turca? La risposta la si può trovare nel nuovo video appena sfornato (è uscito ieri 10 dicembre) del duo rap barese Tenko e Scriba – “Parte Tutto Quanto” – in cui duettano, attraverso un’altra forma d’arte come la pittura, con la fumettista, pittrice e graffitista Elif Nursad, considerata dal New York Times tra i più rappresentativi artisti di protesta turca.

Così se i due musicisti di Toritto impugnano la propria penna per non perdere l’orientamento poiché “parte tutto quanto dalla fame e dall’azione” la Nursad, dal canto suo, originaria di Istanbul si avvale di matita, colori, fogli e tele per denunciare i soprusi delle guerre e anche sottolineare l’importanza di un sistema democratico che dia voce a tutti, invitando ad affermare la propria individualità, specie in un mondo come quello attuale dove spesso si tende verso un appiattimento generale. Motivo per cui i suoi disegni sono diventati, così, fonte di ispirazione al pari dei murales sparsi in giro per Istanbul.

 
Elif Nursad


Tenko e Scriba vogliono cogliere l’occasione, mediante la musica e con questo video in particolare, di rivendicare lo scopo originario dell’arte congiungendolo alla sua forma primordiale, ossia quella di narrare la realtà nel suo contesto e veicolare messaggi che aiutino ad acquisire maggiore coscienza e conoscenza.

Il brano Parte tutto quanto, il cui video è stato girato per le vie di Istanbul – dove la vita scorre veloce favorendo milioni di incontri e storie in grado di sprigionare un’energia unica – ad opera del regista turco Orcun Behram, sarà contenuto nel mixtape dei due pugliesi, Hardcorebaleni, la cui uscita è prevista per il prossimo anno.

 
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *